POLLICE VERDE DI FRANCESCO CUSENZA

Posa e manutenzione tappeti erbosi


Sulla scelta dei diversi tipi di sementi per tappeti erbosi e per la messa a dimora di prato a rotoli, influiscono molti fattori tra cui il clima e l’esposizione al sole, la disponibilità di acqua per irrigazione, il tempo reale che puoi dedicare alla sua manutenzione e infine la destinazione d’uso: se destinato a  funzione  strettamente decorativa, o se destinato a coprire zone di grande passaggio, le sue caratteristiche di partenza dovranno essere molto diverse.
La posa del prato a zolle è sicuramente la soluzione più veloce e di impatto immediato. Non esiste una preferenza di un periodo dell’anno per la posa di un tappeto erboso, l’importante è che si tenga conto delle esigenze relative alla stagione nella quale si effettua la posa.

Il prato seminato invece, offre una soluzione molto conveniente, che permette una spesa molto più bassa rispetto ad altre tecniche.
E’ un lavoro che richiede una certa organizzazione preliminare, prima di passare all’inizio delle attività. Le operazioni per la semina del prato partono dalla pulizia del terreno dalle erbe infestanti . Dopodiché si passa alla preparazione della superficie di semina, vangatura manuale o meccanica, fresatura, livellatura del terreno, semina rullatura e annaffiatura del letto di semina.
Mentre per il prato a zolle non esiste una preferenza di un periodo dell’anno per la posa, per la semina di un tappeto erboso i periodi migliori sono inizio primavera e inizio autunno.

Prato in erba sintetica

Un prato in erba sintetica può essere una valida soluzione per tutti coloro che desiderano non possono gestire un prato "vero" anche per problemi relativi alla carenza di acqua nelle nostre zone aride della Sicilia, oppure perché non hanno troppo tempo da dedicare alla sua manutenzione.

I vantaggi del prato sintetico, inoltre, sono anche di tipo economico: il suo impiego rende infatti superflui i costi per la manutenzione dei prati in erba naturale.
L'erba sintetica è realizzata grazie all'impiego di materiale plastico che, soprattutto negli ultimi anni, è diventato sempre più simile all'erba naturale. Ne conserva tutte le caratteristiche come morbidezza e colore, eliminandone ogni svantaggio.

L'utilizzo dell'erba sintetica è possibile non solo per grandi giardini, ma anche come bordura di un vialetto, come area verde intorno ai bordi di una piscina, per piccole aiuole e per altre rifiniture. Questa soluzione può quindi essere presa in considerazione anche solo per abbellire alcune parti del giardino.
Inoltre, di solito si pensa che un prato sintetico sia dannoso per l'ambiente, ma non è così: attualmente, l'erba sintetica è realizzata nel pieno rispetto dell'ambiente, con materiali non dannosi e non tossici. Anzi, l'utilizzo dell'erba sintetica garantisce anche un minor consumo di acqua per la sua manutenzione e una minor quantità di pesticidi diffusi nell'ambiente.
Nel caso in cui si decida di installare nel proprio giardino un prato in erba sintetica, è consigliabile rivolgersi a una ditta specializzata, anche per la sicurezza dei materiali. L'erba sintetica deve infatti essere non inquinante e non tossica, sia per gli esseri umani che per gli animali. Deve essere del tutto inodore e non deve contenere sostanze chimiche che possano essere rilasciate nell'ambiente.
I prodotti utilizzati dalla nostra Ditta sono tutti altamente certificati e garantiti, rivolgetevi a noi per un preventivo o semplicemente per avere maggiori informazioni.

Posa e manutenzione tappeti erbosi